Home » CODEWEEK 2021/2022

PTOF

PROGETTI 2021/2022

SERVIZI AMMINISTRATIVI

PAGO IN RETE

ACCESSIBILITA’

MESSA A DISPOSIZIONE

Info GDPR

ORIENTAMENTO

SCUOLA E COVID

PON/FSE

PON/FESR

SITI ISTITUZIONALI

ISCRIZIONI ON LINE

QR CODE SCUOLA IN CHIARO

CODEWEEK 2021/2022

Che cosa è la CodeWeek?

Generalmente nel mese di Ottobre, in tutte le scuole d’Europa, si organizzano eventi di programmazione e di diffusione del pensiero computazionale: – seminari – utilizzo didattico del Coding in classe in ogni modalità – condivisioni di lezioni – coinvolgimento dei genitori – flash mob, danza code ode, allestimento spazi e angolo del Coding.

Dal 8 al 23 Ottobre 2022 anche tutte le classi delle scuole primarie “F. Conti” e alcune del “Mestica” hanno partecipato alla European CodeWeek: settimana dedicata al Coding.

Che cosa è il Coding?

Coding è la modalità con la quale si danno istruzioni ai computer e a tutti gli oggetti “programmabili” che ci circondano.

Il termine italiano equivalente è “programmazione”.

Il Coding sviluppa le capacità logiche dell’alunno, trasversali ai saperi, ma può essere anche un valido strumento applicabile in ogni ambito disciplinare.

Un percorso sul Coding prevede lo sviluppo: – del pensiero computazionale – delle capacità nell’uso delle tecnologie digitali.

ATTIVITA’ SVOLTE SCUOLA INFANZIA

Le attività di coding possono essere introdotte già dalla scuola dell’Infanzia e, in occasione della Codeweek, anche quest’anno i piccoli si sono cimentati in attività divertenti e propedeutiche alla logica del pensiero computazionale.

Ecco alcuni esempi:

– Seguire la successione di ritmi di colori predisposti con la lana, mattoncini Lego o palline colorate.

– Passare una biglia sotto piccoli tunnel colorati, seguendo un codice scritto.

– Programmare i movimenti di DOC robot usando i pulsanti direzionali. Le indicazioni sul tragitto da seguire sono indicate sulle carte da gioco o direttamente dal robottino parlante.

CodyFeet prevede che il bimbo-robot si muova su un percorso composto da tessere che rappresentano le istruzioni necessarie a percorrerlo. In questo modo rende più immediata l’associazione tra istruzione e azione.

Le istruzioni sono direttamente rappresentate sulle tessere quadrate che compongono il percorso, una per tessera.

ATTIVITA’ SVOLTE SCUOLA PRIMARIA 

Classi Prime

Attività con uso del pc

– Visione del video “Il linguaggio delle cose” https://www.youtube.com/watch?v=AEXF33EgH0w

Angry Bird: il personaggio principale, un uccellino, deve catturare un maialino attraverso un percorso. Il labirinto diventa via via più complicato fino allo zombie che deve riuscire a mangiare un fiore. I comandi devono essere inseriti utilizzando blocchi colorati che si incastrano e scrivono codici.

Attività senza l’uso del pc

Realizzazione di un cartellone: “Invento un oggetto programmabile”

Programmare il robottino Doc seguendo o dando camandi.

  • Costruzione di un robottino con materiale di recupero da utilizzare poi nei percorsi
  • Pixel Art. (oggetti, maschere Halloween)
  • Percorsi motori con l’uso delle carte di CodyRoby

Classi Seconde

Attività con uso del pc

Gioco del “Labirinto”

Attività senza l’uso del pc

  • Gioco del “Labirinto” cartaceo.
  • Gioco “CodyRoby”.
  • Pixel Art (disegni Halloween)
  • Attività con l’uso dei blocchi CodyWay

Bee_my_future

Classi Terze

Attività con uso del pc

Quiz/giochi in diretta online  – Hour of code – Scratch (es. attività per animare il proprio nome)

Attività senza l’uso del pc

Pixel art è una forma di arte digitale, ed è tratta di una tecnica per costruire immagini partendo da un pixel. Il termine inglese Pixel ha origine dalla contrazione delle parole picture ed element (pict-el, dunque pixel) e serve a identificare ogni singolo puntino che compone un’immagine all’interno della memoria di un computer.

Classi Quarte

Attività con uso del pc

Visione del video “Il linguaggio delle cose” – Labirinto, Hour of code.

Attività senza l’uso del pc

Realizzare un’opera d’arte, come quella di Kandinskij, dettando il codice: vengono stabiliti un numero di colori e vengono date le istruzioni:

  1. in alto a sinistra rettangolo rosa, cerchio grande giallo, cerchio medio viola, cerchio piccolo arancione, avanti…a capo…stop

Gli alunni con carta e cartoncino colorato si sono divertiti a realizzare delle “opere d’arte” sullo stile di Kandinskij seguendo un codice in lingua inglese. Dovevano incollare su un foglio A4, 4 rettangoli e su ognuno, 5 cerchi concentrici di dimensioni diverse che andavano messi in ordine decrescente. Inizialmente tutti avevano lo stesso codice per il primo rettangolo, poi ognuno secondo la propria creatività scriveva il codice e realizzava (o viceversa) incollando i cerchi di vari colori. Scambiandosi poi le “opere” e i codici scritti, ognuno ha corretto il lavoro svolto da un altro compagno (debugging). E’ stato realizzato un bellissimo cartellone.

– Utilizzare i blocchi di CodyWay per seguire una successione logica, chiara e non ambigua ed arrivare alla soluzione.

– Scoprire cosa è il “debugging”: Il debugging (o semplicemente debug), in informatica indica l’attività che consiste nell’individuazione e correzione da parte del programmatore di uno o più errori (bug) rilevati nel software, direttamente in fase di programmazione oppure a seguito della fase di testing o dell’utilizzo finale del programma stesso. L’attività di debug è una delle operazioni più importanti e difficili per la messa a punto di un programma.

Classi Quinte

Attività con uso del pc

Scratch: ambiente di programmazione gratuito, con un linguaggio di programmazione di tipo grafico. È caratterizzato da una programmazione con blocchi di costruzione (blocchi grafici) creati per adattarsi l’un l’altro, ma solo se inseriti in corretta successione. Gli alunni hanno creato storie e piccole animazioni.

Attività senza l’uso del pc

Decodificazione “messaggi segreti”. Un codice segreto di facile utilizzo è il cifrario di Giulio Cesare: per comunicare i suoi piani in modo segreto utilizzava l’alfabeto, ma con una chiave numerica.

La chiave 4, per esempio, ci dice che a ciascuna lettera scritta corrisponde in verità la quarta lettera precedente nell’alfabeto: alla E corrisponde la A, alla F corrisponde la B e così via.

Codyword:  lettere sparse su una scacchiera nascondono parole che le due squadre devono ricomporre guidando i propri robot. Le lettere usate vengono eliminate dalla scacchiera, aumentando le opportunità di movimento libero e riducendo il numero di possibili parole. Vincerà la squadra che utilizzerà il maggior numero di lettere per formare parole.

Principi di coding utilizzati: esecuzione in sequenza, punto di vista soggettivo dell’esecutore, cifrario a percorso.

Codice esadecimale: Il sistema numerico esadecimale è un sistema numerico posizionale in base 16, cioè che utilizza 16 simboli invece dei 10 del sistema numerico decimale tradizionale. I bambini sono in grado di utilizzarlo e utilizzarlo con la pixel-art.

Coding anche in inglese!

Molte attività sono state svolte in lingua inglese anche con l’uso del robot DOC.

Puzzle del Calendario dell’Avvento … in pixel art.

In classe come Calendario dell’Avvento, è stato realizzato un fondale in pixel art. Ad ogni alunno è stato dato il codice di uno dei 24 quadrati, numerati nel retro, che compongono il fondale natalizio. Ognuno, per compito a casa, ha realizzato il disegno leggendo il codice dato dall’insegnante. I disegni, arrotolati, sono poi stati inseriti, casualmente, nelle calzette che ogni giorno sono state aperte. A turno hanno poi incollato il foglio corrispondente alla data del giorno. Per incollare i bambini dovevano indicare le coordinate . Il lavoro è stato svolto tutto in lingua inglese. Con grande sorpresa finale è emerso un bellissimo paesaggio con neve!

ERASMUS

GIORNALINO DI ISTITUTO

REGISTRO ELETTRONICO

MODELLO FINLANDESE

EDUCAZIONE CIVICA

GSUITE di ISTITUTO

DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA

AUTOVALUTAZIONE

BILANCIO SOCIALE

MOBILITA’ SCOLASTICA

INTERCULTURA

LEGALITA’

PON Giornalisti a scuola

GRUPPO SPORTIVO

PNSD

ESAME DI STATO

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 96 altri iscritti